ISTITUTO PROFESSIONALE "G. GALILEI"

 

Dall' anno scolastico 2016/17 è attivo il nuovo indirizzo:

  • Servizi per l'Agricoltura e lo Sviluppo Rurale 

Un grande futuro dietro le spalle.

Dopo anni di abbandono l' agricoltura vede fiorire intorno a sè un nuovo interesse alimentato da una idea di sviluppo che punta alla valorizzazione del territorio e delle sue risorse naturali, storiche, culturali per superare la stagnazione produttiva e l’emergenza ambientale.

 La riscoperta dell’agricoltura e delle attività/servizi connessi, dunque, è considerata fattore di sviluppo. In questo processo la scuola vuole fare la sua parte. Da oggi è presente, presso l'IPSIA di Gravina, un nuovo indirizzo di studi: l'istituto professionale per i servizi dell' agricoltura e lo sviluppo rurale. Si riprende così, in forma moderna, una tradizione antica (Scuola agraria) in nome della quale la Fondazione "E.Pomarici Santomasi" ha siglato un protocollo di intesa per sostenere questo percorso di studi con la propria Azienda Agricola.
Altre “alleanze formative” potremo realizzare nel territorio perché insieme possiamo sviluppare innovazione consapevole e sostenibile.

 -  Quadro orario indirizzo Servizi per l'Agricoltura e lo Sviluppo Rurale

 

Dall’anno scolastico 2010/11, abbiamo gli altri due indirizzi:

  • Manutenzione e Assistenza Tecnica 

con le opzioni: 

  • Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili
  • Manutenzione mezzi di trasporto

e

  • Produzioni Industriali e Artigianali 

con l'opzione

  • Produzioni tessili - sartoriali

L’indirizzo “Manutenzione e assistenza tecnica ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, competenze per gestire, organizzare ed effettuare interventi di installazione e manutenzione ordinaria, di diagnostica, riparazione e collaudo relativamente a piccoli sistemi, impianti e apparati tecnici.

 

 

Il percorso professionale MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA è articolato in 2 bienni e 1 quinto anno, al termine del quale gli studenti conseguono il diploma di istruzione professionale, utile anche ai fini della continuazione degli studi in qualsiasi facoltà universitaria. Il quinto anno è inoltre finalizzato ad un migliore raccordo tra scuola e istruzione superiore ed alla preparazione all’inserimento nella vita lavorativa. Sono previste 1056 ore annuali, pari a circa 32 ore settimanali.
L’area di istruzione generale ha l’obiettivo di fornire ai giovani la preparazione attraverso il rafforzamento e lo sviluppo degli assi culturali che caratterizzano l’obbligo di istruzione: asse dei linguaggi/ asse matematico/ asse scientifico-tecnologico/ asse storico-sociale. Le aree di indirizzo, presenti fin dal primo biennio, hanno l’obiettivo di far acquisire agli studenti competenze spendibili in vari contesti di vita e di lavoro.

Il Diplomato nell’indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica possiede le competenze per gestire, organizzare, effettuare interventi di installazione e manutenzione ordinaria, diagnostica, riparazione, collaudo di apparecchiature, sistemi, impianti e apparati tecnici.
E' in grado di:

  • Comprendere, interpretare e analizzare schemi e impianti;
  • Utilizzare con l’applicazione della normativa sulla sicurezza, strumenti e tecnologie specifiche;
  • Utilizzare la documentazione tecnica prevista dalla normativa per garantire la corretta funzionalità di apparecchiature, impianti e sistemi tecnici che usa e/o per i quali cura la manutenzione;
  • Utilizzare correttamente strumenti di misura, controllo e diagnosi;
  • Garantire e certificare la messa a punto degli impianti e delle macchine a regola d’arte, collaborando alla fase di collaudo e installazione;
  • Gestire le esigenze del committente, reperire le risorse tecniche e tecnologiche per offrire servizi efficaci ed economicamente

 -  Quadro orario opzione: Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili

 -  Quadro orario opzione: Manutenzione mezzi di trasporto

 

 

Indirizzo Produzioni Industriali e artigianali

Il Diplomato di istruzione professionale nell’indirizzo “Produzioni industriali e artigianali” interviene nei processi di ideazione, progettazione e realizzazione di capi di abbigliamento e manufatti, avalendosi della innovazione tecnologica. 

In particolare, è in grado di: 

 

  • scegliere e utilizzare le materie prime e i materiali relativi al settore di riferimento;  
  • utilizzare i saperi multidisciplinari di ambito tecnologico, economico e organizzativo per operare autonomamente nei processi in cui è coinvolto;  
  • intervenire nella predisposizione, conduzione e mantenimento in efficienza degli impianti e dei dispositivi utilizzati;  
  • applicare le normative vigenti sulla tutela dell’ambiente e sulla salute e sicurezza degli addetti alle lavorazioni, degli utenti e consumatori;  
  • osservare i principi di ergonomia e igiene che presiedono alla fabbricazione, alla distribuzione e all’uso dei prodotti di interesse;  
  • programmare e organizzare le attività di smaltimento di scorie e sostanze residue, collegate alla produzione dei beni e alla dismissione dei dispositivi;
  • supportare l’amministrazione e la commercializzazione dei prodotti.

-  Quadro orario opzione: Prodotti tessili - sartoriali


 

Go to top