La nostra scuola è stata selezionata per la realizzazione di un progetto che prevede l’uso di un robot per aiutare i ragazzi con disabilità.

Con il software a corredo del robot umanoide "Nao", gli studenti dovranno programmare il robot a eseguire esercizi di coordinazione visuomotoria per stimolare ragazzi affetti da disturbi d'integrazione dei sistemi neurocognitivi (aprassie motorie, disprassie, coordinazione motoria e percezione visiva).

Questo progetto, selezionato da Fastweb e dal MIUR, ha una particolarità. Se raccoglie il 50% del budget riceverà un cofinanziamento pari al restante 50% da parte di Fastweb.

Il nostro obiettivo allora è raccogliere € 6.000 in crowdfunding per riceverne altrettanti e realizzare l’attività.

E’ una straordinaria occasione per far comprendere agli studenti le opportunità offerte dalla sharing economy e contemporaneamente incoraggiare questa piccola start up

Potrete avere altre informazioni nella pagina FB di Body now, su Twitter e sulla piattaforma dove è possibile dare il contributo: http://sostieni.link/17908


 

Go to top